Tra gli ulivi, trulli e masserie, la Puglia conquista i turisti di tutto il mondo

 Un itinerario tra masserie, trulli, azzurro mare, tradizioni artigiane e tradizioni culinarie: è un turismo di interesse mondiale quello che ruota attorno alle province di Bari, Brindisi, Lecce e Taranto. Alberobello, Locorotondo, Martina Franca, Cisternino, Ostuni, Monopoli e Polignano, probabilmente tra i borghi più belli al mondo; la Puglia, in effetti, offre uno scenario di ineffabile splendore; di questo se ne sono accorti anche inglesi, tedeschi e americani che, anno dopo anno, sfidano le distanze e – a volte – la mancanza di servizi, per poter (però) godere di luoghi in cui il tempo sembra essersi fermato. Si provi ad immaginare con quale stupore un turista straniero possa guardare le famose abitazioni a forma di cono rovesciato di Alberobello, i trulli, o le antiche chiese risalenti al 1200, o ancora la città di Polignano a mare costruito letteralmente sulla scogliera a strapiombo sul mare. Questi itinerari non sono certo privi di esperienza enogastronomiche inebrianti. La Puglia è una delle poche regioni d’Italia che offre sempre e ovunque una ristorazione primitiva, mai banalizzata dallo scempio della creatività, perchè mai tradizione cuilinaria è stata così creativa come quella che gli avi di questa terra hanno inventato. Le prelibatezze del mare sono di appannaggio proprio della città di Domenico Modugno. Tra i Ristoranti a Polignano, impossibile non fermarsi al ristorante Antiche Mura o al ristorante La Vecchia Marina. A pochi chilometri di distanza la città di Monopoli da dove iniziano spieggie di sabbia chiara e acqua di mare trasparente. Di fronte al mare le colline della Valle D’Itria, un altopiano unico in cui, oltre ad Alberobello, è possibile lasciarsi innamorare da veri gioielli di architettura barocca abitata da gente genuina e da un clima strepitoso. Mentre molti di noi spendono soldi per vacanze alle Maldive, gli stranieri se la godono nei luoghi più belli del mondo che noi spesso snobbiamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...