Festa San Nicola Bari – tra i negozi del centro

Maggio 2010 – Dal 7 al 9 maggio di quest’anno si rinnova la tradizionale festa di San Nicola, patrono della città di Bari, tra le vie del centro storico ed il bel lungomare, Una tre giorni di feste, spettacoli e celebrazioni liturgiche per ricordare l´arrivo a Bari, nel lontano 1087, delle reliquie del santo. Migliaia di turisti in pellegrinaggio da tutta Italia arrivano a Bari, per seguire uno degli appuntamenti religiosi più attesi: già il giorno della vigilia, prima dell´inizio delle celebrazioni ufficiali, si svolgono in città una serie di riti tradizionali, come l´ offerta del pane alla basilica ed il corteo storico che rievoca l´arrivo delle preziose reliquie. La messa solenne celebrata dall´arcivescovo di Bari, dà il via alla prima giornata di festeggiamenti; in quest’occasione la statua di S. Nicola viene trasportata in mare a bordo di un´imbarcazione. Verso il tramonto, la statua del santo patrono fa ritorno sulla terra ferma attraverso una solenne processione che percorre le vie principali della città, addobbate a festa ed ornate da festose luminarie. Assolutamente da vedere l´atteso spettacolo di fuochi pirotecnici. San Nicola di Myra fu uno dei santi più venerati dai cristiani ortodossi, cattolici, protestanti. Morì a Myra intorno all’anno 350. Considerato protettore dei naviganti, la sua salma fu trafugata dai marinai baresi che rientrarono trionfalmente a Bari il 9 maggio del 1087. Le reliquie vennero deposte in una cripta nella Curte Domnica. Qui, in brevissimo tempo, venne edificata la Basilica di San Nicola e le reliquie del santo poste sotto l’altare maggiore della cripta. Proprio dalle sue ossa ha origine prodigiosamente un liquido, la manna, alla quale i fedeli attribuiscono qualità taumaturgiche. Quest’anno il corteo storico di San Nicola, in programma la sera del 7 maggio, ha come scopo quello di ricostruire il racconto dell’impresa leggendaria dei 62 marinai baresi che nell’anno 1087 trafugarono le ossa del Santo. L’evento è stato presentato nel foyer del Teatro comunale Piccinni dal consigliere incaricato dal Comune per la valorizzazione del patrimonio culturale Paolo Ponzio, dal priore della Basilica nicolaiana padre Damiano Bova, dal regista della Compagnia delle Vigne e organizzatore del corteo Antonio Minelli, dal presidente del Comitato San Nicola Matteo Siciliano e dal direttore generale della Confederazione nazionale Artigiani di Puglia Pasquale Ribezzo. Più di 300 figuranti, altrettanti interpreti provenienti da diverse compagnie teatrali pugliesi, e poi musicisti, danzatori, giocolieri, tutti espressione della nostra cultura. “Uno sforzo enorme, ma importante per la città” ha concluso Ponzio. Per l’occasione tutti i negozi e i ristoranti Bari rimarranno aperti fino a tardi per consentire agli avventori, pellegrini e curiosi di poter vivere appieno il capoluogo pugliese.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...